Lo Scrigno dei Sogni

di Associazione "Attilio Romanini"

La raccolta fondi è conclusa

OBIETTIVO RACCOLTA: A Natale, vuoi anche tu REALIZZARE IL SOGNO DI UN BAMBINO? I piccoli pazienti oncologici curati in Radioterapia al Gemelli Art hanno espresso i loro desideri. ORA ABBIAMO BISOGNO DI TE! Lo "Scrigno dei Sogni" è il progetto che permette ai bambini di scegliere e ricevere un dono nell’ultimo giorno di terapia. Aiutaci a continuare questo progetto, rendilo possibile per TUTTI i nostri bambini e ragazzi che stanno affrontando il difficile percorso della malattia oncologica. NATALE E’ IL TEMPO DEI SOGNI, AIUTACI A RENDERLI REALI, ADESSO

50.000

Obiettivo

-102 Giorni rimasti

L'associazione Romanini

Nel 1987 il professor Attilio Romanini, primo direttore sanitario del Policlinico Agostino Gemelli e primario dell'istituto di Radiologia, ha posto le basi per il progetto di assistenza continuativa al malato, convinto dell'importanza di curare la sofferenza dell'uomo nel suo complesso, dal punto di vista clinico, psicologico e umano. Egli ha dedicato molti anni della sua vita all'umanizzazione della medicina, sempre attento alle esigenze dei malati oncologici. 

Nel 1992, in suo ricordo, si è costituita l'Associazione "Attilio Romanini", per l'assistenza domiciliare ai malati oncologici, con l'obiettivo di garantire la cura e l'assistenza ai malati e il conforto ai loro familiari, con l'aiuto di una équipe assistenziale competente.

Cosa fa oggi l'Associazione Romanini. 

L'Associazione oggi sotto la presidenza del prof. Vincenzo Valentini, Direttore del Dipartimento di Diagnostica per Immagini, Radioterapia Oncologica e Ematologia del Gemelli Art - Advanced Radiotaion Therapy Fondazione Policlinico Agostino Gemelli IRCSS, ha ampliato i suoi campi d'azione.

Accanto alla diffusione della cultura del Sollievo, tramite l'organizzazione di una struttura di volontariato, rivolta sia ad assistere il malato oncologico nelle diverse fasi della malattia sia a supportare le famiglie  degli stessi pazienti oncologici, sostiene le attività che affiancano la cura clinica e la ricerca, cioè tutte quelle attività che portano al paziente un beneficio in termini di umanità, spiritualità, supporto psicologico, attività complementari e sostegno umano.